3° Moonlight Half Marathon – Jesolo (25-05-2013)

Sabato 25-05-2013, ore 16.15

Chiudo la sezione elettorale numero 3 del mio comune, saluto i miei fedeli “scrutatori” e parto a razzo: destinazione Cavallino di Jesolo, la 3° Moonlight Half Marathon (mezza maratona al chiaro di luna, per chi ha lasciato l’inglese sui banchi di scuola) mi stava aspettando!

Mangio due panini e una banana, bevo un litro di acqua e sali minerali…potrei correre per giorni! (poi cambierò idea, nda).

Mi fermo a Silea, salgono con me V e A., e si parte.

A: che ne dite di farla a 5 min/km???

V: per me si potrebbe anche, si

Io: (…..primi sintomi di un infarto da evento traumatico….)

A: che dici?

Io: siete pazzi???!!!!! Credevo di conoscervi e invece…pugnalato alle spalle cosi, crudelmente…

…….

Alla fine optiamo per un più sereno passo a 5:10 min/km (comunque alto per il mio standard attuale di 5:30, nda).

Arrivati sul posto, si unisce a noi un quarto runner (che dal 10° km in poi sparirà senza lasciare traccia e senza farsi più rivedere), ci cambiamo, depositiamo gli zaini e ci avviamo in riva al mare.

Io: pioverà secondo voi? (domanda retorica)

V e A (o “i simpatici”): la tua presenza qui IMPONE una precipitazione durante la corsa

– in effetti, visti i precedenti, c’è uno strano legame che collega la mia presenza alle corse con il monsone che si scatena durante le stesse-

Pronti partenza via!

Partiamo molto bene, uniti e compatti, buon passo, gambe che vanno senza problemi; percorso piacevole, in riva al mare, un po’ di confusione e di “intralci” chiaramente visti i 3500 partecipanti, ma tutto sommato si riesce a tenere una buona andatura.

Dal 12° km io inizio ad accusare un po’ di stanchezza, lascio andare i miei compagni di viaggio e rallento un pochino, trovando quella’andatura che mi consente di correre senza troppi patemi.

Ma è al 15° km che arriva la mazzata…un’autentica bufera di acqua si abbatte su di noi, pioggia pioggia e ancora pioggia…freddissima!! Ero congelato, non mi aspettavo cosi tanta acqua, e cosi fredda soprattutto!

Probabilmente questa “sorpresa” mi ha tolto le forze che mi rimanevano, e arrivare alla fine è stata dura, tanto tanto dura.

Passo sotto il traguardo con il tempo di 1:52:41, grande passo avanti per me.

capitolo DOCCE.

15 docce per 3500 partecipanti?! 3500 partecipanti completamente fradici e infreddoliti?! E docce inserite in prefabbricati di 6mt x 2mt, senza panchine, senza sedie, senza nulla di nulla ove poter appoggiare almeno le mutande asciutte per dopo??!!!!!!!!

Calcolo veloce:

3500 diviso 15 fa circa 233, il che significa che potenzialmente in ogni doccia si sarebbero dovute lavare 233 persone; consideriamo ora 3minuti di “doccia” a persona (tempo ridotto all’osso, al minimo indispensabile proprio), dunque il tempo necessario e sufficiente affinchè tutti si potessero lavare è di 233x3min = 699min = 11 ore abbondanti. NO COMMENT!

Vabè, ci laviamo (…), e si va a mangiare la pizza finalmente!

E poi…McDonald!!

Stra meritato!

(Burger King e MC Donald a pochi passi di distanza…obesità vieni a me!)Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...