Preparazione alla mia prima mezza maratona

Ed ecco come ci si prepara ad una mezza maratona! (no scherzo, non fate cosi, vi prego!)

148143_377499942337934_1124176255_n

La mia preparazione è iniziata un mese fa (ho sempre giocato a calcio, fin da piccolo, dunque non sono partito proprio proprio da zero…), il 5 ottobre, in quanto per problemi fisici ho dovuto rimanere fermo ai box per tutta l’estate, e questa mezza maratona era l’obiettivo (mio e di altri due miei compagni di viaggio, V e R2) che mi ero imposto, la mia meta finale, la cima della mia montagna…una vera pazzia in fin dei conti!

I primi tre allenamenti son stati un toccasana per la mia autostima:

1° – 1km in 7minuti (…..)

2° – 1km in quasi 7minuti (oooooohhhh)

3° – la bellezza di 2 km in 14 minuti (applausi a scena aperta)

[coscienza di Andrea] Bene. Andrea fermo. Siamo già a metà ottobre, 2km sono un bel traguardo certo (…auto convincimento…), maaaaaaa….la vedo dura tra un mese farne 21 di km!!!

E allora, temerario come Leonida di fronte a Serse (cosmi, che nel suo piccolo anche lui può mettere soggezione), il 16 ottobre parto e…

4° – 5,11km in 28minuti (5.33min/km)

Ma non è ancora abbastanza, e cosi il 18 ottobre esco di nuovo

5° – 10km in 56minuti (5.39min/km)

Sono al settimo cielo! 10 km (senza la macchina!!!), dopo un estate passati tra dottori, visite e un operazione chirurgica (niente di grave, però l’avrei evitata volentieri!)…wow!

Ma non mi basta. Il 22 ottobre si riparte

6° – 11.2km in 1h04minuti (5.46min/km)

Poi provo a correre più forte (forte è cosi per dire…diciamo, meno lentamente, ecco)

7° – 5.11km in 27.02minuti (5.17min/km)

Ca*** sono una freccia!!!

E poi avanti ancora, perché ora si inizia a ballare sul serio.

28 ottobre, “7° marcia con gli alpini per Loria”, un bel giro tra i vivai della zona, 17 km da fare, andiamo! Io, V e R2.

Sveglia ore 7 in punto – due tuorli d’uovo e un frullatore, due cucchiai di zucchero, un caffè – la colazione del vero campione!!!

V passa a prendermi, prime impressioni sul tempo atmosferico (cielo completamente coperto), mentre R2 ci aspetta già li a seguito di un piccolo inconveniente dovuto al cambio dell’ora, da legale a solare, nella nottata appena trascorsa (…).

Primi 2 km facili, poi inizia a piovere delicatamente, e si sta benissimo.

Poi continua a piovere, e si sta quasi benissimo.

Poi la pioggia inizia a scendere più forte, e si stava benissimo, prima però.

Poi…pioggia, hai rotto u ‘cazz!! Ebbastaaaa!!

Ad ogni modo, son arrivato alla fine (senza grossi problemi direi).

8° – 16.5km in 1h39min (6.02min/km)

Piccolo consiglio, per chi inizia a correre, e per me, per le prossime volte.

Al primo rifornimento non strafogatevi, anche se avete fame.

7/8 fette di arancia, una fetta di crostata, un biscotto, due bicchieri di thè caldo – mancava solo che mi sedessi, bavaglino al collo, coltello e forchetta in mano…

I due km successivi al primo rifornimento li ho passati maledicendomi, avevo la terza guerra mondiale nella pancia e la pioggia non aiutava…a catinelle direi..anzi no, a secchiate proprio veniva giù, come avere un simpaticone dietro che ti versa costantemente secchiate d’acqua in testa…che ridere vero! Che simpatico!

Ormai la maratonina è a un passo però, pochi giorni e i km da fare saranno 21,097….un po’ di panico inizia a salire…mi chiedo più e più volte “perché andrea ti stai facendo del male?”, “non ti piaceva giocare a calcio?”, “chi te lo fa fare?”…”sei pazzo???!!!!”.

Ma in realtà io ci credo, io dentro di me sento che ce la posso fare, qualcosa mi dice che la mia forza di volontà e il desiderio di arrivare in fondo possono superare qualsiasi dolore (poi durante la mezza maratona mi pentirò di ciò che sto scrivendo ora, lo so…).

Penultima settimana di pausa forzata, gli allenamenti di calcio mi impediscono di correre, dunque passano 10 giorni e torno finalmente sulla strada (finalmente…più o meno, diciamo che mi sono imposto di fare un ultimo allenamento, ecco…ma dire “torno finalmente sulla strada” forse è eccessivo..eheh)

9° – 14.7km in 1h30min (6.08min/km)

Speravo di poter fare di più, ma son uscito senza il giusto abbigliamento e quando è calato il buio, il freddo si è fatto sentire e son dovuto rientrare. Peccato, perché volevo farne almento 17-18 km a 5gg dalla mezza maratona.

Ma confido sempre nella mia forza di volontà.

Forse troppo. O forse no.

saucony ride 3 - la mia prima scarpa da corsa

saucony ride 3 – la mia prima scarpa da corsa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...